Chili: il calore salutare

Il peperoncino è una delle più spezie più diffuse al mondo ed è disponibile in molte forme e pungenti diverse di fronte. Inoltre, la sostanza Capsaicina contenuta nei peperoncini ha numerosi effetti positivi sul corpo. Nel nostro nuovo post sul blog puoi scoprire tutto su peperoncino e capsaicina.

Chili_Beitragsbild_cayenne-peppers-2779828_1920

Cos’è il peperoncino?

Nel caso del peperoncino, è è una varietà di paprika dal sapore piccante , che appartiene alla famiglia della belladonna . Nel commercio, il peperoncino viene macinato o essiccato da un lato e offerto come baccello o salsa fresca dall’altro. Inoltre, i peperoncini sono tra i cibi più piccanti; I Capsaicinoidi , in particolare la sostanza capsaicina, sono responsabili della piccantezza dei peperoncini. Più capsaicina contiene, più caldo è il cibo. Ad esempio, i peperoni contengono fino allo 0,01% di capsaicina, pepe di Caienna fino allo 0,3% e peperoncini piccanti come la tepina o l’habanero un massimo dello 0,85%.

Inoltre: sapevi che i peperoncini sono bacche da un punto di vista botanico?

Ingredienti del peperoncino

100 g di peperoncino fresco hanno 40 kcal e contengono molta vitamina C, ferro, zinco e magnesio. Inoltre, i piccoli baccelli hanno il loro colore rosso a causa dell ‘ alto contenuto di carotenoidi .

Le due principali sostanze calde del peperoncino sono la capsaicina (69%) e la diidrocapsaicina ( 22%).

Che cos’è la capsaicina?

La capsaicina è un alcaloide presente in natura in molti tipi di paprika . È uno dei capsaicinoidi, che stimolano i recettori del calore o del dolore delle mucose orali e quindi innescano la sensazione di nitidezza. L’irritazione fa reagire il corpo con lo stress, aumento della sudorazione e il metabolismo viene stimolato .

La cosiddetta placenta in particolare contiene alte concentrazioni di sostanze calde (il 90-99% di tutte le capsaicine sono localizzate qui). La concentrazione quindi diminuisce con l’aumentare della distanza dalla placenta, motivo per cui la punta è meno affilata dell’estremità del gambo.

Come si determina il calore nel peperoncino?

Già nel 1912, la scala di Scoville è stata sviluppata per determinare la nitidezza dei peperoni ed è ancora utilizzata oggi.

Tuttavia, la Grado di piccantezza precedentemente determinato in modo puramente soggettivo dall’assaggio e dalla diluizione. Per questo, alle persone del test è stato chiesto di assaggiare un liquido sempre più diluito dal campione e dire se hanno ancora trovato nitidezza o meno. Il grado di diluizione al quale non c’era più nitidezza era chiamato grado Scoville.

Oggigiorno, il contenuto di nitidezza è chimicamente-analiticamente determinato da HPLC . Questo valore dipende dal contenuto di capsaicina nella frutta secca.

Tabella: esempi di alcuni gradi di Scoville

Scoville gradi Esempio
0 Niente calore, niente capsaicina
0-10 Peperoni dolci
100-500 Peperoni
2.500-5.000 Salsa Tabasco
2.500-8.000 Jalapeno
30.000-50.000 Pepe di Caienna puro
100.000-200.000 Spray al pepe
16.000.000 Pure Capsaicina in forma cristallina

Come neutralizzo il peperoncino?

Capsaicina è solubile in grassi ed etanolo , ma non in acqua . Se hai mangiato cibo troppo piccante, i cibi grassi ti aiuteranno. Anche lo zucchero, l’amido e le bevande alcoliche neutralizzano il gusto . Le mani devono essere lavate accuratamente con sapone dopo la cottura con peperoncino. Perché anche piccole quantità negli occhi o sulle mucose possono causare grave irritazione . L’olio commestibile aiuta a ridurre al minimo questi disturbi.

Effetti della capsaicina

La capsaicina si lega al TRP- Canale TRPV1 (Transient Receptor Potential Channel Vanilloid type-1), che viene attivato anche quando la temperatura corporea aumenta. Ciò significa che i tessuti ricevono più sangue e che vengono rilasciate endorfine (sensazione di felicità).

La capsaicina ha numerosi effetti positivi sul corpo come mostrano vari studi. Ad esempio, la capsaicina ha effetti antibatterici, antimicrobici, antiossidanti, antinfiammatori e anti-cancerogeni (anti-cancro) . Mostra anche un influenza favorevole sulla flora intestinale e sull’obesità . Ciò è supportato anche dal seguente studio: un duo di ricercatori di Taiwan ha trattato le cellule adipose con capsaicina in laboratorio. Il numero di cellule con morte cellulare programmata (apoptosi) è aumentato, portando a una diminuzione delle cellule adipose. Altri scienziati hanno anche scoperto che un maggiore consumo di alimenti contenenti capsaicina è associato a una minore prevalenza di obesità e a una percentuale di grasso corporeo ridotto .

In- Studi in vitro e preclinici hanno anche dimostrato l’effetto della capsaicina per la riduzione dei disturbi metabolici . Queste risposte sono mediate dall’attivazione di TRPV1. L’attivazione avvia vari processi come l ‘ attivazione di modulatori metabolici e GLP-1 (peptide 1 simile al glucagone). Di conseguenza, la capsaicina può aumentare la combustione dei grassi , migliorare la sensibilità all’insulina e ridurre il grasso corporeo.

Vuoi attivare il tuo metabolismo?

Inoltre, si dice che alte dosi di capsaicina uccidano le cellule tumorali della prostata nei topi e riducano la pressione sanguigna attraverso l’aumento del rilascio di ossido nitrico.

A cosa dovresti fare attenzione quando lo consumi? ?

Non ci sono effetti nocivi noti del peperoncino se consumato con moderazione. Con un consumo eccessivamente elevato di peperoncini, tuttavia, sono stati osservati effetti indesiderati come irritazione delle mucose, nausea, mal di stomaco o diarrea . Tuttavia, non è noto quale dose abbia assunto la persona interessata. Il Federal Institute for Risk Assessment raccomanda pertanto una dose massima di 5 mg di capsaicina per kg di peso corporeo per gli adulti. Per un adulto di 70 kg, ciò corrisponde a un’assunzione di capsaicina di 350 mg.

I bambini in particolare sono sensibili ai prodotti piccanti. In caso di assunzione elevata, può anche verificarsi avvelenamento. Le intolleranze allergiche sono note anche al peperoncino.

In generale, dovresti abituarti lentamente al cibo piccante in modo che il rivestimento dello stomaco non sia irritato troppo .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *