Leaky Gut: aiuto dalla L-glutammina

L’intestino rappresenta il più grande sistema immunitario del corpo umano Ovviamente, tutto il corpo soffre quando ci sono disturbi. La sindrome dell’intestino permeabile è in aumento in tutto il mondo. Nel nostro nuovo post sul blog ti presenteremo le cause della permeabilità intestinale e ti mostreremo come l ‘ amminoacido L-glutammina può aiutare con la permeabilità della mucosa intestinale.

Che cos’è la sindrome dell’intestino permeabile?

La sindrome dell’intestino permeabile si riferisce a un “intestino permeabile” . È innescato, tra le altre cose, da sostanze nocive, intolleranze e una dieta ricca di zuccheri e grassi. Questi fattori danneggiano il rivestimento dell’intestino e facilitano l’ingresso di sostanze nocive nel corpo. I sintomi si esprimono quindi in flatulenza, disturbi intestinali, affaticamento, mal di testa e un sistema immunitario indebolito.

Leaky-Gut-und-Glutamin_Beitragsbild_AdobeStock_156554759

Se la sindrome dell’intestino permeabile non viene curata, si verificano gravi malattie. Ad esempio, malattie intestinali croniche, allergie e malattie autoimmuni sono associate alla sindrome dell’intestino permeabile.

Disturbi della barriera mucosa intestinale

Le mucose del tubo digerente rappresentano una barriera protettiva interna del corpo per proteggerlo da influenze ambientali dannose come batteri, virus, tossine e antibiotici. Inoltre, la mucosa intestinale produce sostanze protettive come muco, anticorpi come l’immunoglobulina secretoria A (sIgA) e sostanze antimicrobiche. L’anticorpo sIgA lega le sostanze nocive e quindi allevia la mucosa intestinale.

Gli spazi tra le cellule della mucosa sono anche costituiti dalle cosiddette giunzioni strette collegati tra loro. Le giunzioni strette sono proteine ​​che sigillano gli spazi vuoti e quindi impediscono agli inquinanti di entrare nel flusso sanguigno senza ostacoli.

Nella sindrome dell’intestino permeabile, questa barriera protettiva è interrotta. Le giunzioni strette non funzionano più correttamente, quindi ci sono spazi vuoti tra le singole cellule della mucosa intestinale. Inoltre, la produzione di sostanze difensive come la sIgA è ridotta. Il risultato è che le sostanze nocive passano attraverso la parete intestinale e hanno dimostrato di danneggiare il corpo. La mucosa intestinale si assottiglia e la flora intestinale viene disturbata.

Cause di una permeabilità intestinale

Le seguenti cause possono modificare la flora intestinale e quindi Aumentare la permeabilità dell’intestino:

  • Dieta malsana con molto zucchero, acidi grassi saturi e poca fibra
  • Stress fisico e mentale
  • Farmaci (in particolare antibiotici , antidolorifici e cortisone)
  • infezioni causate da funghi, virus e batteri
  • fumo e alcol
  • intolleranze alimentari come il glutine

Conseguenze di una permeabilità intestinale

Con la permeabilità intestinale vengono rilasciate sostanze nocive nel sangue, che dovrebbe essere effettivamente escreto dal corpo. Le sostanze estranee innescano reazioni di difesa nel sangue. L’infiammazione può verificarsi nell’intestino. Possono verificarsi anche intolleranze e allergie . Se le sostanze nocive assomigliano alle proteine ​​del corpo, possono svilupparsi malattie autoimmuni .

Le conseguenze possono includere:

  • Fastidio addominale (mal di stomaco, diarrea, flatulenza , Costipazione, gonfiore, infiammazione della mucosa gastrica)
  • Disregolazione del sistema immunitario
  • Sindrome dell’intestino irritabile
  • Sviluppo di malattie infiammatorie intestinali come il morbo di Crohn e la colite ulcerosa
  • Malattie autoimmuni
  • alterato assorbimento dei nutrienti e quindi sviluppo di sintomi da carenza

diagnosi

La permeabilità può essere ridotta Test del lattulosio-mannitolo nelle urine . La zonulina, che regola la permeabilità intestinale, può essere misurata nel sangue. La diagnostica delle feci di u. un. Istamina, IgA, calprotectina e alfa-1-antitripsina sono ormai superate.

Inoltre, altri fattori dovrebbero essere chiariti in anticipo: ad esempio allergie, difetti enzimatici, infiammazioni delle mucose, disturbi degli organi digestivi, difetti immunitari e intolleranze come il lattosio.

La L-glutammina porta alla rigenerazione della mucosa intestinale

La L-glutammina è un amminoacido che aiuta l’assunzione regolare ha un effetto positivo sull’intestino. L’amminoacido fornisce energia per la rigenerazione delle cellule intestinali . Pertanto, la glutammina induce la mucosa intestinale a rigenerarsi più velocemente se danneggiata. Inoltre, l’amminoacido previene la rottura delle giunzioni strette in modo da mantenere la barriera protettiva. Se c’è una carenza di glutammina, si formano meno giunzioni strette e aumenta la permeabilità dell’intestino. Inoltre, la glutammina supporta la funzione del sistema immunitario .

La glutammina può quindi ridurre la permeabilità della mucosa intestinale, mantenere la barriera intestinale e alleviare l’infiammazione a livello intestinale.

In situazioni come stress, malattia o prestazioni fisiche estreme, la sintesi di glutammina propria dell’organismo non è garantita e la glutammina deve essere particolarmente integrata. Ciò è dimostrato anche da uno studio condotto nel 2004 su 20 partecipanti allo studio: 10 soggetti del test hanno ricevuto integratori di glutammina al giorno per una settimana dopo un’operazione addominale. L’altro gruppo ha ricevuto un placebo. Nel gruppo placebo, i livelli di glutammina nel sangue sono diminuiti in modo significativo e il test dell’intestino permeabile è risultato positivo. Il gruppo che ha ricevuto gli integratori di glutammina si è ripreso più velocemente e c’erano meno problemi intestinali.

Per le persone che soffrono di permeabilità intestinale o generalmente hanno problemi con un intestino sensibile, un assunzione regolare di L-glutammina .

Altrettanto importante: un adeguato apporto di zinco, acidi grassi omega 3 e antiossidanti come le vitamine C, E e A e selenio , perché una sindrome di permeabilità intestinale porta a una maggiore formazione di radicali liberi.

Aiuta con permeabilità intestinale

  • Cambio di dieta: ricco di fibre, basso contenuto di acidi grassi saturi e zuccheri
  • in caso di intolleranza: evitare questi alimenti
  • Integrazione con L-glutammina
  • Elimina le carenze di nutrienti
  • Evita alcol, nicotina e farmaci non necessari
  • Esercizio fisico regolare
  • Bevi molta acqua gassata
  • Evita lo stress, ad es. B. attraverso esercizi di rilassamento

Nota: se sono necessari antibiotici, l’assunzione simultanea di probiotici o glutammina .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *