Tutto quello che c’è da sapere sugli asparagi!

Gli asparagi ci appartengono in primavera come i biscotti nel periodo natalizio. È finalmente arrivato e i deliziosi bastoncini sono di nuovo di stagione. Che sia dalla casseruola o dal forno, come zuppa o quiche: non ne abbiamo mai abbastanza. Dato che sei sicuro di sentirti allo stesso modo, oggi vogliamo rispondere alle domande più importanti su ” Verdure dei re “.

Quanto sono sani gli asparagi?

Gli asparagi contengono oltre il 90% di acqua e forniscono solo 18 calorie per 100 g. Le verdure in stick a basso contenuto calorico contengono anche molte vitamine e minerali . Una porzione (300 g), ad esempio, copre circa il 60% del fabbisogno giornaliero di vitamina C e acido folico . Inoltre è facilmente digeribile e molto digeribile. L’aminoacido contenuto nell’asparagina stimola anche i reni ed ha un’azione disidratante .

Spargel_Beitragsbild_asparagus-3477960_1920

Purtroppo i contorni spesso trasformano le verdure ipocaloriche in una vera bomba calorica. Quindi: meglio rinunciare alla classica salsa olandese o al burro fuso e osare provare qualcosa di nuovo.

Quanto dura la stagione degli asparagi?

La stagione inizia, a seconda del tempo, Da fine marzo a metà aprile e tradizionalmente termina il 24. Giugno . Perché sempre il 24 giugno? In questo modo, gli agricoltori si assicurano che le piante si riprendano sufficientemente entro il prossimo anno.

Come riconosco gli asparagi freschi?

Le lance di asparagi fresche sono sode e difficilmente può essere piegato. Se le barre squittiscono quando le strofini insieme, anche questo è un segno che sono fresche. Inoltre, le estremità non devono essere né seccate né scolorite .

Come fanno i bastoncini a rimanere freschi il più a lungo possibile?

Al momento dell’acquisto, il mercato locale o l’agricoltore dovrebbero essere preferiti sul posto , perché i bastoncini si perdono rapidamente di profumo, freschezza e delicatezza. Hanno quindi un sapore migliore quando vengono consumati subito dopo lo shopping. Per la conservazione, vengono avvolti in carta da cucina umida e conservati in frigorifero. Gli asparagi possono essere conservati per circa uno o due giorni. I bastoncini crudi possono anche essere pelati congelati .

A cosa devo fare attenzione quando preparo gli asparagi?

Per prima cosa lava le barre e poi, sempre dalla testa alle estremità, sbucciare . Le estremità sono tagliate di circa 1-2 cm. Gli asparagi verdi non devono essere pelati, poiché la buccia può essere mangiata qui. A proposito, le ciotole non devono essere gettate via, ma possono servire come base per una deliziosa salsa o zuppa. Per la preparazione degli asparagi , gli esperti utilizzano uno speciale inserto di cottura o pentola che consente di cuocere i bastoncini in piedi. Ciò consente alle punte tenere di cuocere a vapore. Oltre al sale potete aggiungere all’acqua di cottura anche dello zucchero per neutralizzare le sostanze amare. A proposito, non deve essere sempre la versione cotta. Le verdure in stecca possono essere preparate anche nel forno .

Qual è la differenza tra asparagi bianchi, verdi e viola?

La differenza tra asparagi verdi, bianchi e viola è dovuta a diversi metodi di coltivazione . A differenza del bianco (noto anche come asparago pallido), l’asparago verde cresce dal suolo. Pertanto può formare la clorofilla del pigmento della foglia verde attraverso la luce solare. Nella variante viola, invece, i bastoncini vengono punti solo una volta che hanno sfondato la terra. Le punte sono esposte al sole per un breve periodo e diventano viola. Quale tipo e varietà preferisci è una questione di gusti. L’asparago bianco ha un sapore più delicato, viola e verde un po ‘più piccante.

Perché l’urina ha un odore dopo il consumo di asparagi?

L’acido asparago in esso contenuto è responsabile dell’odore tipico . I prodotti di degradazione di questo composto contenente zolfo vengono escreti nelle urine e forniscono l ‘ odore caratteristico . Tuttavia, questo non si verifica in tutte le persone, alcune mancano dell’enzima per scomporre l’acido asparago.

Posso mangiare gli asparagi se ho la gotta?

Si legge ancora e ancora che l’asparago è a causa del suo contenuto relativamente elevato di purine non dovrebbe essere consumato con la gotta. Tuttavia, il Centro federale per l’alimentazione dà il tutto chiaro: anche le persone con la gotta possono godersi i deliziosi bastoncini. Per sicurezza, dovresti sempre consultare il medico curante qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *